Desideriamo informare che, alle ricorrenti e fuorvianti comunicazioni da parte di un personaggio, peraltro ben individuato che si firma “Comitato”,  la Tari trova attuazione in base al regolamento emanato dal Comune di Artogne di cui riproduciamo l’art.58. Come emerge con chiarezza tale articolo esclude l’applicazione dell’imposta per la località di Montecampione. Il Cda del Consorzio, in sede di Convenzione, che, ricordiamo è ancora in fase di approfondimento, si atterrà scrupolosamente a quanto già acquisito dai regolamenti comunali. Non escludiamo, pertanto, a fronte di false notizie che richiamerebbero anche la malafede di questo CDA, di perseguire ogni azione per ripristinare la verità dei fatti, come emerge dagli atti ufficiali, e per salvaguardare la nostra onorabilità.
Cordiali saluti.
Montecampione, 11/1/2016

COMUNE DI ARTOGNE (BS REGOLAMENTO PER L’ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DELL’ IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)
Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 22/05/2014 Modificato con deliberazione C.C. n. 14 del 5/8/2014 Modificato con deliberazione C.C. n. 14 del 5/8/2014
Allegato “B” alla deliberazione C.C. n. 9 del 30/6/2015) Art. 58 – Soggetto attivo
1. Il tributo è applicato e riscosso dal Comune nel cui territorio insiste, interamente o prevalentemente, la superficie degli immobili assoggettabili al tributo. Ai fini della prevalenza si considera l’intera superficie dell’immobile, anche se parte di essa sia esclusa o esente dal tributo.
2. In fase di prima applicazione della TARI, nella località di Montecampione, insistente sul territorio dei Comuni di Artogne e di Pian Camuno, la gestione di tutti i servizi afferenti il ciclo dei Rifiuti è demandata al Consorzio Montecampione o ad altra forma associativa dei proprietari in forza delle convenzioni esistenti. In tale fase il Comune non provvede all’applicazione e riscossione del Tributo in discorso dando atto che nella località Montecampione il servizio non viene svolto dal Comune. Il Consorzio Montecampione e le altre forme associative di proprietari sono tenute all’applicazione delle norme vigenti in materia, di quelle contenute nel presente regolamento, ove compatibili, con particolare riferimento a quelle inerenti le modalità e gli obblighi per la Raccolta differenziata. Attualmente il Consorzio Montecampione e le forme associative dei proprietari per lo svolgimento del Servizio di Raccolta e Smaltimento Rifiuti si avvalgono della società Valle Camonica Servizi SPA di Darfo B.T., medesimo gestore del Comune di Artogne, con la quale ha tutt’ora in atto situazioni contrattuali.
3. In caso di variazioni delle circoscrizioni territoriali dei comuni, anche se dipendenti dall’istituzione di nuovi comuni, si considera soggetto attivo il Comune nell’ambito del cui territorio risultano ubicati gli immobili al 1° gennaio dell’anno cui il tributo si riferisce, salvo diversa intesa tra gli enti interessati e fermo rimanendo il divieto di doppia imposizione.